Le Gurne
Valle Alcantara

Da Floresta a Giardini Naxos

La Valle Alcantara, ricca di angoli suggestivi, si svela nella sua bellezza in ogni dove. Da qualsiasi parte la visitate, sarete ammaliati dai suoi colori, dalla fauna e dallo scorrere delle sue limpide acque: impetuose in alcuni tratti, serafiche e quasi dormienti in altri.

Dalla montagna al mare, un viaggio alla scoperta di paesaggi unici. Un territorio che offre al visitatore le meraviglie della natura che, nel corso dei milleni, ha scolpito questa valle. La Valle Alcantara è ricca di angoli suggestivi e si svela nella sua bellezza in ogni dove. Da qualsiasi parte la visitate, sarete ammaliati dai suoi colori, dalla fauna e dallo scorrere delle sue limpide acque: impetuose in alcuni tratti, serafiche e quasi dormienti in altri.

L’Italia senza la Sicilia, non suscita nello spirito immagine alcuna (J.W. Von Goethe)

Il fiume Alcantara nasce sui Nebrodi ad una altitudine di 1’395m s.l.m in località Serra Baratta, nel territorio di Floresta, discende a meridione sino a lambire l’abitato di Randazzo dove piega a est costeggiando prima il versante settentrionale del complesso etneo e quindi, più a valle, quello dei Monti Peloritani, per sfociare, infine, nel Mare Jonio, poco più a sud di Giardini Naxos. Il fiume è lungo circa 53 Km e il suo bacino idrografico misura circa 603 Kmq.

Scorrendo ed erodendo per migliaia di anni i neri basalti, il fiume ha creato in diversi tratti le caratteristiche gole, con pareti verticali strapiombanti per decine di metri. La disposizione dei prismi basaltici assumono le più differenti orientazioni: dal tipo verticale o “a canna d’organo” al tipo leggermente arcuato “ad arpa” e “a ventaglio”, a quello disposto orizzontalmente “a catasta di legna”.

Come gemme incastonate

I Comuni della Valle Alcantara

Con le loro tradizioni e le culture che attraversano diverse epoche e dominazioni, i comuni che sono ricadenti nella Valle Alcantara, sembrano davvero le preziose gemme incastonate di un gioiello. Dalla sorgente alla foce questo sontuoso fiume, ci fa attraversare quattordici straordinari comuni, ognuno ricco di storia e suggestivi punti di interesse che vale la pena di visitare; non resterete delusi mai!

Floresta, Santa Domenica Vittoria, Randazzo, Mojo Alcantara, Castiglione di Sicilia, Roccella Valdemone, Francavilla di Sicilia, Malvagna, Motta Camastra, Graniti, Gaggi, Calatabiano, Taormina e Giardini Naxos.

© Testi e Foto: Luigi Circello – Wikipedia – Pubblic Domain Tutti i diritti riservati ai rispettivi autori.

Calatabiano

Città Metropolitana di Catania

Stemma Calatabiano

Borgo della valle dell’Alcantara è famoso per il suo Castello, fondato prima dell’anno 1000 durante la dominazione araba.

Castiglione di Sicilia

Città Metropolitana di Catania

Stemma Castiglione di Sicilia

Castiglione di Sicilia fa parte del circuito dei borghi più belli d’Italia e il suo territorio è stato dichiarato di “notevole importanza pubblica”.

Floresta

Città Metropolitana di Messina

Stemma Floresta

Floresta è il comune siciliano che vanta la posizione di maggiore altitudine, ubicato a ben 1275 metri sul livello del mare..

Francavilla di Sicilia

Città Metropolitana di Messina

Stemma Francavilla di Sicilia

Ha origini antiche risalenti al VII secolo a.c., siti archeologici, i resti di un castello medievale, pregevole esempio architettonico.

Gaggi

Città Metropolitana di Messina

Stemma Gaggi

Grazie alla sua posizione geografica, accoglie una corrente turistica sempre più consistente e si propone come zona residenziale in ogni periodo dell’anno.

Giardini Naxos

Città Metropolitana di Messina

Stemma Giardini Naxos

Prima colonia Greca (735 a.C.) la cittadina è conosciuta come la perla dello Jonio per la sua innata vocazione turistica oltre che paesaggistica.

Graniti

Città Metropolitana di Messina

Stemma Graniti

Graniti è un piccolo borgo incastonato nella meravigliosa Riserva Naturale della Valle dell’Alcantara, ricco di angoli suggestivi e luoghi da visitare.

Malvagna

Città Metropolitana di Messina

Stemma Malvagna

Borgo fondato nel 1626 da Giovanni Lanza, dall’aria salubre e dal clima temperato. Si affacia sulla valle dell’Alcantara di fronte alla maestosa bellezza dell’Etna.

Moio Alcantara

Città Metropolitana di Messina

Stemma Moio Alcantara

Le prime notizie storiche su Mojo risalgono al 1400, quando il piccolo centro dell’Alcantara era feudo del medico Tommaso Tortorici.

Motta Camastra

Città Metropolitana di Messina

Stemma Motta Camastra

L’abitato si affaccia sul versante Est a mo di balcone sulla vallata, dove scorre il fiume Alcantara, presentando una visione ricca di verde e acqua.

Randazzo

Città Metropolitana di Catania

Stemma Randazzo

Randazzo si trova a circa m.750 slm. Essa si trova tra tre dei maggiori parchi siciliani: Parco dell’Etna, Parco dei Nebrodi, e Parco Fluviale dell’Alcantara.

Roccella Valdemone

Città Metropolitana di Messina

Stemma Roccella Valdemone

Fu anticamente chiamata Auricella o Rocchella, quindi Roccella-Randazzo ed infine Roccella Val-Demone per distinguerlo da un’altra Roccella.

S. D. Vittoria

Città Metropolitana di Messina

Stemma Santa Domenica Vittoria

Santa Domenica Vittoria è un centro di origine feudale. Le più antiche memorie si legano al possesso che ne ebbero gli Spadafora dai Baroni di Maletto.

Taormina

Città Metropolitana di Messina

Stemma Taormina

La città nacque con il nome Tauromenium, nome che ancora conserva anche se trasformato in Taormina, che significa abitazione sul Tauro, il monte su cui sorse.

14 Comuni

Città Metropolitane di Catania e Messina

La Valle Alcantara è un territorio unico che incanta da sempre chi lo visita. In ogni angolo della valle, possiamo ammirare i segni lasciati dalle dominazioni del passato e in ogni comune il proprio tratto caratteristico. Greci, Romani, Arabi, Normanni, Spagnoli, popoli che invasero la Sicilia, in contrasto fra di loro, ma accomunati nel lasciare i tratti delle loro culture, arricchendo di fatto questo incantato luogo.

Giusto è che questa terra, di tante bellezze superba, alle genti si addìti e molto si ammiri, opulenta d’invidiati beni e ricca di nobili spiriti. LucrezioDe rerum natura

Puoi visitare e scoprire le caratteristiche di ogni singolo paese cliccando il tasto “Visita” presente in ogni sceda.

You are welcome to the
Valle Alcantara

Welcome to the paradise!